09 Agosto 2020

Giuseppe Rizzo

Classe 1968, Giuseppe Rizzo sta scrivendo una storia interessante a Vittuone, nella cintura Nord-Ovest del Milanese. I genitori, mamma di Benevento e papà di Battipaglia, a fine anni Settanta rilevano una trattoria di paese e nel 1988 comprano l’Angolo, abitazione trasformata in ristorante-pizzeria: piatti della cucina del Sud, «con tante verdure e legumi», e la pizza, la tradizionale tonda napoletana col cornicione alto. Negli anni Novanta gli equilibri cambiano e inizia a prevalere l’ambizione per la qualità del figlio Giuseppe, un autodidatta folgorato sulla via del lievito madre da Eugenio Pol. È il leggendario panificatore della Valsesia a convincerlo a imparare i concetti di pizza gourmet da un altro asso del disco di pasta, Simone Padoan dei Tigli di San Bonifacio.

09 Agosto 2020

Gaia Giordano

Subito dopo il corso di formazione presso il Gambero Rosso è entrata nelle cucine di Angelo Troiani e Cristina Bowerman. E' stata executive chef a Roma al Cuoco Nero e al Satollo. Poi l'incontro con Niko Romito (tre stelle Michelin), con cui attualmente collabora su diversi progetti, in particolare UnforketableNiko Formazione e Spazio.

Oggi è executive chef presso il ristorante Spazio, al terzo piano del Mercato del Duomo, a Milano

09 Agosto 2020

Domenico Della Salandra

Nato in Germania nel 1979, scopre sin da giovanissimo la passione per la cucina e si diploma all’istituto alberghiero I.P.S.S.A.R – E. Mattei di Vieste. La sua carriera si sviluppa, tuttavia, nel capoluogo meneghino, dove collabora con numerosi ristoranti della città e della provincia. Giovane promessa della cucina di grande talento, è stato lo chef del “Taglio” di Milano, il ristorante ideato, tra gli altri, da Gianluca Biscalchin. La sua tipologia di cucina è creativa, molto curata, ma tiene sempre conto delle tradizioni e della stagionalità.
Dal 2009 ha partecipato all’importante manifestazione di settore “Identità Golose”.

09 Agosto 2020

Mirko Ronzoni

Giovane chef, comunicativo, istrionico, socievole, amante della moda, degli accessori, del ben vestire ma sempre con un tocco personale ed eccentrico. Ma non solo. Le sue abilità comunicative sono note, ma anche professionalmente possiede capacità tecniche e di grande organizzazione e leadership. La sua cucina si caratterizza per il gusto della tradizione, della tecnica, della ricerca a dir poco maniacale delle materie prime. Sempre con un giusto tocco personale, il Ronzoni style, come ama definirlo lui. Ancor prima di aver terminato gli studi si è inserito in realtà di livello per apprendere il massimo da chef di prestigio e dare fin da subito un’impronta chiara al suo percorso. Mirko Ronzoni, vincitore della seconda edizione 2015 di Hell’s Kitchen Italia in onda su Sky Uno e condotta da Carlo Cracco, ha lavorato a Londra cucinando da giovanissimo per artisti di fama mondiale come Johnny Depp, Cameron Diaz e Colin Firth.

09 Agosto 2020

Emanuele Giorgione

Meranese, classe 1984, vent'anni di esperienza in cucina in Italia e all'estero, con un focus lungo oltre 17 anni sulla cucina del benessere in Spa e Med – Spa, nelle strutture più prestigiose del settore. Diplomato presso la Scuola Alberghiera C. Ritz di Merano, Emanuele inizia il suo percorso professionale ricoprendo ogni ruolo in cucina, dallo stagista al capo partita, fino a diventare Corporate Chef. Oggi è consulente e formatore per aziende italiane e internazionali. È, inoltre, ideatore di menu dedicati al wellness, con l’obiettivo di condividere quanto imparato e creato in questi anni con professionisti e imprese del settore.

09 Agosto 2020

Elio Sironi

Nato e cresciuto in Brianza, Elio Sironi lascia presto la sua regione per intraprendere un lungo periodo di formazione durante il quale lavora nei più qualificati alberghi italiani. L’entusiasmo per la professione, unito al desiderio di approfondire la conoscenza delle tradizioni gastronomiche di altri paesi, lo portano a viaggiare a lungo, dall'Inghilterra alla Germania, dalla Svizzera agli Stati Uniti e al Giappone. L’esperienza e la professionalità maturate all'estero gli aprono le porte di uno dei più prestigiosi Relais et Châteaux d’Europa, l’Hotel Pitrizza in Sardegna, in Costa Smeralda. Successivamente Sironi matura un’ulteriore, significativa esperienza all'Hotel Palace di Madrid, dove rimane fino al 1996, alternando la permanenza in Spagna con la stagione estiva all'Hotel Pitrizza. In questi ambienti prende forma il concept della sua cucina: la competenza internazionale unita alla varietà dei sapori e alla fantasia delle diverse cucine territoriali italiane. Oggi Elio Sironi guida la cucina del rinomato ristorante “Ceresio 7”, sulla magnifica terrazza del palazzo storico dell’Enel, sede del gruppo Dsquared2.

09 Agosto 2020

Gianluca Fusto

Creativo e rigoroso, Gianluca Fusto è come la sua pasticceria: sensibile alle evoluzioni contemporanee. La sua formazione, di respiro internazionale, lo ha portato a sviluppare progetti e concept per importanti realtà del mondo dolce in Italia e all'estero, dalla ristorazione alla boutique, all'hotellerie di lusso. La sua tecnica si fonda su uno studio personale basato sull'impeccabile combinazione di tre prodotti, tre consistenze, tre strutture, tre temperature e tre colori. Una regola esatta che si affianca alle suggestioni dei viaggi e dell’arte, da cui trae ispirazione per dar vita a creazioni eleganti e geometriche che non dimenticano mai il fine ultimo: emozionare il palato. Tanti i traguardi raggiunti da Fusto; tra i più recenti, nel 2012 l’ingresso nell'Accademia Maestri Pasticcieri Italiani e il premio come Miglior Pasticciere dell’Anno al congresso internazionale “Identità Golose”; nel 2014 la partecipazione al format “DE.Sign” in onda su Sky ARTE, che gli dedica un intero episodio come “architetto italiano della pasticceria”; nel 2015, la consulenza per una serie di eventi a Expo Milano.
É autore di una serie di libri per professionisti tra cui "Percorsi", "Crostate" e "Mono", editi da Italian Gourmet. La sua attività professionale si esplica attraverso la Gianluca Fusto Consulting, una struttura di consulenza, analisi, alta formazione rivolta a tutti i comparti del food.

09 Agosto 2020

Ernst Knam

Ernst Knam, classe 1963, tedesco di nascita e milanese d'adozione, dopo numerosi anni passati nelle cucine dei più grandi ristoranti stellati e di prestigio del mondo arriva in Italia ed entra nella cucina di Gualtiero Marchesi come Maestro Pasticcere, ultimo passo di formazione prima di intraprendere l'attività imprenditoriale.

Ernst Knam ha ricevuto diversi riconoscimenti internazionali, tra cui il primo premio nella sezione Pasticceria al Toque d'Or di Lucerna nel 1988 e 1990; nella sezione Cuoco dell'Anno si aggiudica il terzo posto al Toque d'Or di Lucerna nel 1994 e Miglior Pasticceria dell'anno in Italia nel 2004 a Bruxelles. Spaziando come sua abitudine nella cucina a 360 gradi, si aggiudica il Campionato Italiano di Panini a Rimini, il gran finale a Cancun e il premio della giuria nel Campionato Europeo a Lione nel 2005. Inoltre è stato proclamato Campione Italiano di Cioccolateria 2009/2010, Campione Italiano di Finger food nel 2011, Campione del mondo di Gelateria nella Coppa del Mondo di Gelateria del 2012 come Capitano della Squadra Italiana e Scultore del Cioccolato.

Dal 2012 Knam è entrato a far parte della famiglia di Discovery Italia diventando noto e amato personaggio televisivo conosciuto come "Il Re del Cioccolato”, titolo dell’omonimo programma che lo vede protagonista, giunto oggi alla sua terza edizione. Sempre dal 2012 è giudice sul piccolo schermo in un altro programma di Real Time, “Bake Off Italia”.

09 Agosto 2020

Alberto Citterio

Milanese, 40 anni,  ha frequentato le cucine della grande ristorazione milanese lavorando presso numerosi ristoranti gourmet quali Giannino di Milano (1 stella Michelin), il ristorante Joia di Milano (1 stella Michelin), il ristorante Il Sambuco presso l’ Hotel “Hermitage” di Milano (1 stella Michelin). Dopo queste esperienze ha la fortuna di conoscere uno dei più grandi cuochi italiani, Angelo Paracucchi, che lo accoglie prima alla Locanda dell’Angelo di Ameglia e poi lo “dirotta” a Parigi al ristorante il Carpaccio presso l’Hotel Royal Monceau.  Nel corso degli anni, con gli insegnamenti di grandi maestri diventa Executive Chef dell’Hotel  Le Sirenuse di Positano (SA). Alberto è sempre stato appassionato di cultura orientale, coltivata durante i viaggi a Tokio e Hong Kong, dove ha promosso la cucina italiana e la propria esperienza. Ha collaborato con locali importanti nel mondo quali l’Harry’s Bar di Londra e il Lausanne Palace a Losanna. In Italia ha collaborato con numerose riviste di settore e scritto numerosi libri di cucina.
E' stato per diversi anni Executive Chef del primo hotel 7 stelle a Milano, il Seven Stars Galleria, e per il gruppo TownHouse Hotels.

09 Agosto 2020

Davide Pisano

Classe 1985, giovane e brillante pasticciere del varesotto, sin da bambino sviluppa una grande passione per la cucina che lo spinge a iscriversi alla Scuola Alberghiera “De Filippi” di Varese.
Dopo diverse esperienze in ristoranti e alberghi prestigiosi, l'incontro con il maestro Agostino Patti è decisivo per orientare il giovane chef verso il mondo della pasticceria. Così nel 2007 decide di aprire il suo primo laboratorio e l'anno successivo si perfeziona alla “Boscolo Etoile Academy”.
Nel 2007 apre un nuovo punto vendita, “La pasticceria di Davide”, e dal 2010 si occupa di catering insieme alla moglie. Nel 2013 pubblica il suo primo libro “Dolce la vita”, un volume dedicato a tutti gli appassionati di pasticceria e in particolare ai golosi che desiderano approfondire i preziosi segreti d’autore.
Nel gennaio 2020, al Sigep di Rimini, Davide vince il concorso "The Star of Sugar" ed è incoronato campione mondiale e "re dello zucchero" da Iginio Massari.
Oggi Davide collabora con diverse aziende nel mondo della pasticceria e della ristorazione tra le quali Vahlrona e Monte Bianco, e fa parte del corpo docenti di Congusto Gourmet Institute.
Il suo stile unico e il brillante ottimismo lo rendono senza dubbio un docente molto apprezzato dal pubblico di tutte le età.