• News
15 Febbraio 2021

Carnevale a Milano: non solo chiacchiere

Dalle chiacchiere alle frittelle, la parola d’ordine a Carnevale è esagerare. Con lo zucchero, con il fritto, con le dosi. In effetti, i dolci tipici di questa festività, dalle origini molto antiche, che risale alle dionisiache greche e ai saturnali romani, sono quasi tutti fritti e tendenzialmente abbondano per zucchero, creme e cioccolato. A Milano, i pasticcieri riempiono le vetrine dei loro negozi proponendo i grandi classici intramontabili, però qualcuno aggiunge un pizzico di creatività per presentare sotto una nuova luce il meglio della propria produzione.

A Carnevale chiacchiere&Co.

Ne sa qualcosa Cracco in Galleria, dove il pastry chef Marco Pedron ricorda che le chiacchiere a Carnevale non possono mancare, soprattutto quelle preparate con l’impasto agli agrumi. Si riconoscono subito, perché in controluce si vedono perfettamente le scorze di agrumi grattugiate. Friabili e profumatissime si contendono il podio con i tortelli, che Cracco Cafè propone ai suoi clienti sia vuoti che farciti con crema, zabaione, cioccolato, nocciola e pistacchio.

Marco Battaglia e Lavinia Franco, i pasticcieri di Marlà, preparano i tortelli di Carnevale con un ripieno classico, a base di crema pasticcera o crema zabaione oppure con una farcitura speciale di ricotta di pecora, strizzando l’occhio ai dolci di origine siciliana. Intanto le immancabili chiacchiere, leggere e fragranti, sono coperte da una generosa dose di zucchero a velo rigorosamente vanigliato.

Tante golosità per il Carnevale meneghino

La pasticceria Clivati ha voluto omaggiare la festività con una creazione ispirata alla pasticceria francese, il Paris Brest. Il dessert a base di pasta choux, per l’occasione viene farcito con una composta di mango e passion fruit, pralinato di nocciola e una ganache montata al cioccolato biondo. Ovviamente per i più tradizionalisti non possono mancare le chiacchiere, fritte e al forno, preparate anche con farine di cereali antichi, e i tortelli ripieni con crema pasticcera, crema chantilly e zabaione.

Carnevale_paris brest Clivati

Il carnevale secondo Emporio Armani Caffè prevede una selezione di creazioni che mixano ricette tradizionali con spirito innovativo, come le chiacchiere servite con mosto d'uva, il tortello con crema al Marsala o la cassatina Siciliana e una cake alla Malvasia con frutti rossi e cremoso al mascarpone. Tutte queste golosità compongono la box di Carnevale consegnata anche da Cosaporto.

Carnevale 2021: goliardia e consapevolezza

Per i super golosi, Peck, noto negozio di eccellenze gastronomiche, oltre ai tortelli di dimensioni tradizionali, propone un super tortello di Carnevale, farcito con crema pasticciera. Un dolcetto decisamente irresistibile.

Vergani rende omaggio al Carnevale meneghino con le Ciàcer de Milan, chiacchiere friabili e croccanti. Oltre alla versione classica prodotta con farina, burro e uova, leggere perché fritte e poi asciugate al forno, c’è una versione dedicata a chi segue una dieta vegana, le Chiacchiere MilanoVeg, prive di ingredienti di origine animale.

Visto che il Carnevale è la festa irreverente per eccellenza, avete mai sentito parlare di Chiacchiere Spiritose? È la versione della ricetta del dolce tradizionale suggerita da Gin Mare, che consiglia di arricchire l’impasto con l’aroma del distillato che racchiude l’essenza del Mediterraneo. Il risultato promette un’esperienza gustativa innovativa.

E, dato il momento storico particolare, ci piace sottolineare il fatto che l’acquisto di un prodotto artigianale si trasforma anche in un gesto consapevole a sostegno di un mercato che sappiamo tutti essere in difficoltà.

 

A cura di Mariacristina Coppeto

 

Foto di copertina: le chiacchiere di Cracco Cafè

News
28 Aprile 2021

Roberto Carcangiu: “raccontiamo ai giovani la quotidianità e i valori reali di un mestiere”

Tra i primi a scagliarsi contro gli chef e spadellatori in tv ci fu probabilmente Carlo Petrini. Sul tema è...
News
19 Aprile 2021

Torte e Semifreddi di Luigi Biasetto. Ritorno all’essenziale

Con il suo nuovo libro, Torte e Semifreddi, edito da Italian Gourmet, il Maestro Luigi Biasetto, torna all’essenziale. “Sono rimasto...